FIBROMIALGIA: NESSUNO COMPRENDE E SONO ROTTO, ROTTO, ROTTO ALL’INTERNO …

Fibromialgia: essere spezzati dentro e pensare che nessuno tranne me può capire come mi sento, … una malattia delle emozioni non espressa

I nostri stati emotivi possono beneficiare di tutti i tipi di malattie: diabete, disfunzione cardiaca e vari tipi di disturbi nervosi. Varie malattie possono contribuire non solo a trasformare la nostra salute fisica, ma anche a facilitare la guarigione a un livello più profondo. Il segreto sta nella scoperta e nella comprensione di messaggi che contengono disturbi fisici per conoscere e vivere meglio.

“Dobbiamo innanzitutto riconoscere che la mente e il corpo sono un tutto per comprendere questa connessione psicosomatica”, afferma l’autore. Di solito, troviamo il corpo come una “scatola” che ci accompagna, di cui dobbiamo occuparci e che quando è rotto dobbiamo mandare il medico a ripararlo. “Questa visione è molto piccola, sfortunatamente. Nega la complessità delle energie che modellano il nostro intero essere, le energie fluenti e intercomunicanti. Non c’è alcuna differenza tra ciò che sta accadendo nel cervello (pensiero e sentimento) e ciò che sta accadendo nel corpo

Una cosa da notare sulla fibromialgia, poiché i suoi sintomi sono capiti male, coloro che soffrono di questa malattia sentono che altre persone non ci credono perché il dolore non si vede. La fibromialgia è considerata una diagnosi controversa e alcuni autori sostengono che non dovrebbe essere considerata una malattia a causa, tra l’altro, della mancanza di anomalie dell’esame fisico, test di laboratorio oggettivi o studi di imaging medico per confermare la diagnosi.

Ufficialmente, la fibromialgia è un gruppo di sintomi e disturbi muscoloscheletrici poco conosciuti, caratterizzato principalmente da estrema stanchezza, dolore persistente, rigidità di intensità muscolare variabile, tendini e una vasta gamma di altri sintomi psicologici, come difficoltà del sonno, rigidità mattutina, mal di testa e memoria problemi, a volte indicati come “lacune mentali” È una malattia “non contagiosa” che si manifesta in circa il 3-6% delle giovani donne, in genere tra i 20 e i 50 anni.

Ti interesserà anche: alcuni piedi naturali odorano i rimedi Oggi condivideremo un’intervista con M a Àngels Mestre, una donna che ha sofferto di fibromialgia e che è stata in grado di lasciarla per i propri meriti senza una risposta ufficiale dai suoi dottori. Da allora ha scritto sull’argomento e fornito consulenza ai pazienti su questa e altre malattie croniche. Speriamo che questo sarà di grande aiuto …

La fibromialgia è la condizione dei sentimenti che non sono stati trasmessi. È il risultato di un conflitto interno, l’abbiamo costruito. L’organo più colpito, secondo la medicina tradizionale cinese, è il fegato, depositario di emozioni. Controlla fasce, muscoli, tendini, legamenti, ossa, polmoni, nervi e visione. Questo corpo è anche responsabile della disintossicazione di tutte le tossine, sia esterne che interne, che ci fanno ammalare.

Quali sono i sintomi più comuni?

La fibromialgia ha una vasta gamma di sintomi, i sintomi principali sono dolore muscoloscheletrico generalizzato con rigidità e stanchezza seguiti da diminuzione dell’attenzione e della memoria, insonnia, intestino irritabile, vescica irritabile, nausea, depressione, sindrome delle gambe senza riposo, dolore toracico, mestruazioni estreme e dolorose, visione offuscata, crampi, ecc.

Che tipo di persone soffrono di questo?

Dobbiamo allineare pensiero, sentimento (emozioni) e recitazione (azione / parola) per avere salute e armonia. Nella fibromialgia, i pensieri e le emozioni sono gestiti male perché la loro energia non viene rilasciata nell’azione o attraverso la parola. Il comportamento viene represso e sotto forma di stress, il potere del pensiero e delle emozioni viene deviato, espresso dal dolore e da una varietà di sintomi.

Sarai sempre interessato ad arrivare all’Immortalità

Perché le donne trovano più casi degli uomini?

La donna è più pratica ed emotiva. I blocchi sono più fisici, mentre l’uomo è più astratto e analitico. D’altra parte, la repressione è il fattore che rende possibile questa malattia. Non c’è dubbio che le donne sono state più vulnerabili all’oppressione nella nostra cultura fin dall’infanzia rispetto agli uomini.

Dov’è la radice di questa malattia?

La fibromialgia è multifattoriale, come tutti i disturbi, ma la sua radice si trova in rigidi modelli culturali, familiari e sociali che creano la repressione infantile. Il bambino copia questi schemi per sentirsi amato, e senza essere diventa obbediente e sottomesso, e inizia a sviluppare una falsa personalità che separa e dalla sua essenza. I difetti psico-emotivi che accompagnano il paziente sono i seguenti: l’orgoglio perfezionista nel sentirsi apprezzati dall’ambiente e contenere la rabbia, un’emozione che è devastante per la salute se non rilasciata.

Hai qualche cura o è una malattia cronica?

Se questa è la nostra volontà, la salute può essere ripristinata, abbiamo le informazioni necessarie e siamo disposti a fare cambiamenti dalla globalità dell’essere umano. Abbiamo bisogno di una grande trasformazione nel modo in cui pensiamo, sentiamo e ci comportiamo, producendo un nuovo individuo sicuro, indipendente e felice.

Cos’è la stimolazione transcranica?

La stimolazione transcranica si basa sulla generazione di corrente elettrica nelle aree cerebrali. Sappiamo che la corrente elettrica crea campi elettromagnetici, quindi non credo che la fibromialgia sia la più appropriata dal mio punto di vista. Se vogliamo aumentare i neurotrasmettitori come la serotonina e la melatonina, il primo farmaco, abbiamo strumenti meno invasivi come il cibo. Per aumentare il livello dei neurotrasmettitori, per essere un induttore di detti neurotrasmettitori, raccomando legumi che contengono triptofano.

È necessario curare i seguenti cambiamenti: il cambiamento di atteggiamento ci porta a smettere di sentirci vittime di assumerci la responsabilità, di smettere di essere passivi per essere attivi, di iniziare l’autogestione della malattia come protagonisti attraverso l’empowerment. Non vogliamo che ci curino, che prendano le nostre decisioni e guidino la nostra vita richiede qualcosa di non conformità e ribellione. Abbiamo anche bisogno di un cambiamento nello stile di vita che semplifichi e lasci lo stress. Allo stesso modo, le abitudini formate dalla nostra esperienza appresa e compresa devono essere sostituite, il che ci permetterà di dire “no” senza sentirci in colpa. È importante cambiare le abitudini che ci danneggiano, in particolare il cibo, una dieta che purifica il fegato dalle tossine, comprese quelle della medicina, fornendoci energia, alcalinità, stimolando il sistema immunitario, antinfiammatorio e antiossidante.

Questa è una nuova malattia?

Non farlo. Le malattie sono nate a causa dei deficit psico-emotivi dell’umanità, ma si evolvono e sono aggravate dallo stile di vita e dalla cattiva alimentazione. L’epidemia è ora cresciuta grazie all’autoimposizione che la donna si è autoimposta per includere tutti gli aspetti della vita moderna, come lavoro, famiglia, casa, relazioni sociali, ecc. Tutto questo, molte volte, senza essere in grado di dirigere la tua vita.

Attenzione!! Tali messaggi sono puramente informativi … Ti consiglieranno e non sostituiranno il tuo medico. Ricorda: ha l’ultima parola in ogni momento. Se la tua salute ne ha bisogno, ti consigliamo di consultare sempre il tuo medico ed eseguire controlli medici. Ti stiamo solo dando un punto di riferimento in modo che tu sappia cosa ti sta succedendo.

Condividi questo post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *