Fibromialgia – dolore in tutto il corpo

Chi soffre di sindrome fibromialgica (FMS) soffre di dolore in tutto il corpo e di una maggiore percezione del dolore, specialmente nei muscoli e nelle inserzioni tendinee. Gli attacchi di fibromialgia spesso durano diversi giorni, durante i quali il paziente è completamente inabile. Dopo – in media – solo due settimane di respiro, inizia il lotto successivo. Con l’avanzare dell’età, la progressione della malattia del disturbo del dolore di solito diventa più debole.

In questo articolo vorremmo avvicinarti ai sintomi e alla diagnosi della fibromialgia. Perché spesso le persone colpite non sanno cosa c’è che non va in loro per molto tempo. D’altra parte, vogliamo che tu sia in grado di classificare i tuoi sintomi e verificare di persona se i sintomi menzionati coincidono con i tuoi.

Se questo è il caso o se ti è stata diagnosticata la fibromialgia, vorremmo mostrarti modi e misure con cui il tuo respiro può diventare sempre più lungo e la tua qualità di vita può migliorare significativamente nel lungo periodo. Puoi saperne di più su questo nei capitoli sul trattamento e gli esercizi.

1. Panoramica sulla fibromialgia


La sindrome fibromialgica (FMS) era precedentemente nota anche come reumatismo dei tessuti molli ed è definita da dolore cronico in diverse parti del corpo, accompagnato da affaticamento, disturbi del sonno e sintomi psicologici associati. 1)

La sindrome fibromialgica (FMS) colpisce circa il 3% della popolazione in tutti i paesi industrializzati. 2)  La maggior parte delle persone affette da questo quadro clinico sono donne di mezza età.

Per molto tempo, la sindrome fibromialgica (o reumatismo dei tessuti molli) non è stata riconosciuta come una malattia e molti di coloro che ne erano colpiti erano considerati “pensionati”, “fannulloni” o “simulatori”. Oggi ci sono diversi studi e un gran numero di dati affidabili che mostrano che la sindrome fibromialgica è in realtà un quadro clinico con un immenso stress psicologico, che limita notevolmente la qualità della vita di molte persone, soprattutto con una pronunciata gravità dei sintomi.

La fibromialgia o reumatismo dei tessuti molli è annoverata tra le malattie reumatiche. Poiché anche la psiche svolge un ruolo decisivo nella fibromialgia, spesso non è chiaro in questo contesto a quale medico/psicologo dovrebbero rivolgersi i malati e quale trattamento sia quello giusto.

Come stanno realmente le persone colpite e cosa aiuta?

Se conosci già alcuni dei nostri video, probabilmente hai visto il nostro modello di esercizi Ina lì. È un’ex paziente di fibromialgia e in questa intervista ti racconta come è andata con la malattia e come è riuscita ad aiutarsi con la nostra terapia del dolore. Forse puoi trarre nuovo coraggio dalle loro descrizioni.https://www.youtube.com/embed/psB4VmZRIII?enablejsapi=1&origin=https%3A%2F%2Fwww.liebscher-bracht.com

Con questo articolo vorremmo darti una panoramica delle tue diverse opzioni di trattamento, in modo che anche tu possa sentirti a tuo agio nella tua pelle il prima possibile. Per fare questo, ti mostreremo prima i sintomi tipici della fibromialgia. Quindi ti spiegheremo quali metodi diagnostici vengono utilizzati per diagnosticare la malattia. Per poter alleviare rapidamente i tuoi sintomi, ti presenteremo le opzioni di trattamento e, con i nostri esercizi, ti mostreremo un importante tassello sulla strada per alleviare il dolore.

2. Sintomi della fibromialgia


“Ho fatto male ovunque” – se soffri di fibromialgia, allora conosci fin troppo bene questi sintomi. Pertanto, il sintomo principale della fibromialgia è “dolore ovunque”. Ciò è correlato ad una maggiore percezione del dolore e ad una maggiore sensibilità agli stimoli del dolore del corpo. Il dolore muscolare cronico è considerato il sintomo principale della fibromialgia, ma le persone colpite di solito soffrono di un’ampia varietà di altri sintomi allo stesso tempo, e ciascuno con una frequenza e una gravità diverse.

La maggior parte delle persone colpite dall’età di 35 anni lamenta, oltre al dolore, stanchezza, sonno non ristoratore, la conseguente sonnolenza diurna e disturbi cognitivi come scarsa concentrazione o problemi di memoria e memoria. La sindrome dell’intestino irritabile, la rigidità mattutina prolungata del sistema muscolo-scheletrico, il dolore alle articolazioni, il mal di testa, le gambe senza riposo (RLS) e altre anomalie fisiche si verificano anche come sintomi. 3)

Poiché i sintomi sono così numerosi e vari, abbiamo raccolto per te una panoramica qui:  4)

  • Esaurimento, stanchezza e disturbi del sonno in relazione a disturbi del pensiero o della memoria, disturbi della concentrazione e mal di testa
  • Dolore e debolezza muscolare, sindrome delle gambe senza riposo, articolazioni doloranti
  • Depressione e nervosismo
  • Compromissione dell’udito, tinnito
  • Vertigini e convulsioni, crampi alla vescica
  • Nausea, vomito, bruciore di stomaco e perdita di appetito
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Dolore al petto e mancanza di respiro
  • febbre
  • Sindrome di Raynaud (dolore alle dita)
  • Prurito, eruzione cutanea, sensibilità al sole
  • Perdita o cambiamento nel senso del gusto
  • Tendenza alla formazione di ematomi più o più rapida (“lividi”)

Nel prossimo capitolo su diagnosi e cause, ti spiegheremo come la fibromialgia può essere distinta da altre malattie o diagnosticata con questa abbondanza di sintomi.

3. Diagnosi e cause della fibromialgia


Spesso ci vogliono diversi anni prima che venga fatta una diagnosi di fibromialgia. Le persone colpite di solito vanno da un medico all’altro e da una clinica all’altra, senza alcun risultato. Il decorso della malattia spesso inizia con disturbi come il  mal di schiena  , che in seguito si sviluppa in episodi in dolore di tutto il corpo. La diagnosi richiede anche così tanto tempo perché le persone colpite devono spesso giustificarsi con il loro ambiente, ma anche con i medici. Poi ancora e ancora ci sono termini come “fannullone” o “simulatore” – sfortunatamente, le persone colpite devono ascoltare queste espressioni troppo spesso in modo completamente sbagliato. In modo che, si spera, questo non accada a te, spiegheremo la strada per la diagnosi.

Prima di tutto: nella medicina convenzionale non è nota una chiara causa dello sviluppo della fibromialgia. Tuttavia, le osservazioni potrebbero essere registrate in esami e studi che riguardano principalmente solo pazienti con fibromialgia. Questi includono cambiamenti ormonali, fattori biologici o fattori di personalità. Finora non è stato chiaro se uno dei fattori sia la causa e l’effettivo fattore scatenante della sindrome del dolore. Quel che è certo è che l’elaborazione del dolore del paziente è disturbata a causa dei fattori. Questa interruzione nell’elaborazione del dolore assicura che le persone colpite percepiscano il dolore in modo più forte in tutto il corpo.

  • Disturbi ormonali: gli  studi hanno dimostrato che alcune sostanze messaggere sono squilibrate nei pazienti con fibromialgia. Ad esempio, c’è spesso una diminuzione del livello dell’ormone della crescita e un aumento del livello di prolattina. 5)Ora ti starai chiedendo di cosa hai bisogno dell’ormone della crescita da adulto. La risposta è molto semplice: queste sostanze messaggere assicurano la rigenerazione delle cellule del tuo corpo e diventano più attive nelle fasi di sonno profondo. Poiché molte delle persone colpite soffrono di insonnia, le loro fasi di sonno profondo sono troppo brevi. Di conseguenza, anche il corpo non può rigenerarsi e il livello degli ormoni della crescita diminuisce. Ciò aggraverà ulteriormente le tue lamentele. Un aumento del livello di prolattina impedisce l’ovulazione nelle donne. Anche altre sostanze messaggere sono in squilibrio in questa malattia, proprio come nella depressione.
  • Insufficienza muscolare: a  causa della tensione muscolare, le persone colpite sviluppano un pronunciato comportamento di prevenzione del dolore. Forse puoi vederlo in te stesso? Ma questo peggiora tutto e crea un circolo vizioso: il ridotto utilizzo dei muscoli si traduce in insufficienze muscolari ancora maggiori (debolezze funzionali) e un aumento del dolore. Spiegheremo perché non dovresti prendertela comoda qui. Come puoi spezzare il circolo vizioso, te lo mostriamo nel nostro capitolo trattamento.
  • Fattori biografici:  si dice più volte che l’abuso sessuale nell’infanzia o una frequente esperienza di violenza sono fattori di rischio che possono essere sempre più osservati nei pazienti con fibromialgia. Tuttavia, poiché molte delle persone colpite non hanno avuto tali esperienze, non è chiaro quale influenza abbiano avuto in passato traumi e gravi stress sull’insorgenza e sul decorso della malattia. 6)
  • Fattori di personalità:  è stato spesso osservato nei pazienti con fibromialgia che non percepiscono più lo stress cronico come tale, ma lo vivono come uno stato normale. Di solito si sforzano di essere accettati e riconosciuti, il che porta a comportamenti molto pronunciati che sono considerati socialmente desiderabili. Tipiche sono anche le richieste eccessive croniche su se stessi, che non vengono riconosciute come tali. 7)

Criteri per la diagnosi

L’American College of Rheumatology (ACR) ha sviluppato criteri per diagnosticare la fibromialgia nel 1990. Nella prima fase, viene eseguita un’anamnesi (registrazione, determinazione) del dolore per la diagnosi. La seguente definizione viene utilizzata per la fibromialgia:

Dolore localizzato nelle metà sinistra e destra del corpo, nella parte superiore e inferiore del corpo e nella zona dello scheletro assiale (cioè nella colonna cervicale (rachide cervicale), nella colonna toracica (colonna toracica) e nella colonna lombare (LWS ) (American College of Rheumatology)

In una seconda fase vengono esaminati 18 cosiddetti tender point (punti di pressione) con una forza di quattro kg. 8)  Questa pressione viene raggiunta approssimativamente quando la miniatura diventa bianca quando viene premuta. La fibromialgia è quando almeno 11 dei 18 punti di pressione sono dolorosi. I tender point sono distribuiti su tutto il corpo (vedi illustrazione). Le persone senza fibromialgia reagiscono con questo livello di pressione in nessun punto o in pochissimi punti con dolore.

Oltre ai criteri ACR, se si sospetta la sindrome fibromialgica (FMS), esiste un algoritmo diagnostico esteso secondo la linea guida medica S3. Ciò prevede un “se-then-entanglement” a cui il medico e il paziente possono orientarsi. Abbiamo messo insieme lo schema per te qui.

Come già sai, la diagnosi della sindrome fibromialgica è spesso lunga e noiosa. Tuttavia, la maggior parte delle persone si sente meglio una volta fatta la diagnosi. Perché allora non saranno più bollati come “fannulloni” e potranno finalmente fare qualcosa per alleviare le loro lamentele. È quindi molto importante un’ampia formazione del paziente su come affrontare la malattia, i sintomi associati e le paure esistenti.

Diagnosi differenziale – differenziazione da altre malattie

Sintomi simili alla fibromialgia possono essere riscontrati, ad esempio, nell’artrite reumatoide, una malattia infiammatoria articolare. In questo caso, però, si rilevano anche nel sangue un aumento dei parametri infiammatori. Una sindrome miofasciale provoca anche stress e dolore in molte parti del corpo, per cui si possono avvertire indurimenti locali nei muscoli e dolore si verifica nelle transizioni ai tendini. Anche la polimialgia reumatica, una malattia estremamente infiammatoria del cingolo pelvico e scapolare, deve essere distinta dalla sindrome fibromialgica. Inoltre, dovrebbe essere differenziato da altre malattie mentali come la depressione. 9)

4. Trattamento della sindrome fibromialgica (FMS)


Se soffri di sindrome fibromialgica (FMS), allora probabilmente hai già avuto alle spalle un’odissea di visite dal medico e cliniche, magari anche di cure psicosomatiche o terapie comportamentali. Nella nostra esperienza, questi di solito non sono molto soddisfacenti per il paziente e il medico, perché semplicemente non portano all’obiettivo: il paziente spera invano in un miglioramento del dolore in tutto il corpo e il medico non trova motivo per il malattia da un punto di vista medico convenzionale.

La nostra esperienza ha anche dimostrato che l’eccessiva tensione nei muscoli e nelle fasce in tutto il corpo gioca un ruolo importante e causa la maggior parte del dolore. Poiché – a nostro avviso – questa è la causa del tuo dolore lancinante, non parliamo della fibromialgia come di una malattia in alcuni dei nostri video. Ciò non significa che vogliamo negare le tue lamentele e la tua grande sofferenza.

Le persone colpite evitano movimenti non necessari: il movimento corretto e il rilassamento muscolare sono essenziali per intraprendere la strada del recupero. Non è un caso che nelle linee guida dei reumatologi europei (European League Against Rheumatism, EULAR) del 2016, gli esercizi fisici siano l’unica variante terapeutica data la valutazione “fortemente consigliata” – dall’allenamento di resistenza all’aqua jogging. 10)

Terapia del dolore secondo Liebscher & Bracht

La nostra terapia del dolore e del movimento può essere collegata a questo, anche se devi investire molto meno tempo rispetto al tuo allenamento di resistenza o per diverse sessioni di aqua jogging a settimana. Ti presentiamo ora i componenti più importanti del nostro trattamento, con i quali potrai ritrovare la tua zona di comfort pezzo per pezzo.  

La terapia del dolore secondo Liebscher & Bracht funziona con una tecnica terapeutica manuale, la cosiddetta osteopressione. In tal modo, i recettori del dolore nel periostio vengono premuti in modo specifico. In questo modo, attraverso le ossa, può avvenire un feedback particolarmente veloce con il cervello. Perché il tuo cervello dà quindi ai muscoli e alla fascia nella regione del corpo interessata il segnale per rilassarsi. In questo modo, l’eccessiva tensione muscolo-fasciale può essere normalizzata in modo rapido ed efficace. Noterai che con l’uso di questa efficace procedura di rilassamento, anche il tuo disagio diminuirà e i punti dolorosi diminuiranno.

Poiché diverse aree sono molto dolorose nei pazienti con fibromialgia, possiamo sempre iniziare o applicare la nostra tecnica di rilassamento ai punti dolorosi in cui i sintomi sono attualmente i peggiori. In questo modo, tutte le aree dolorose possono essere eliminate gradualmente. La cosa migliore da fare è rivolgersi a un terapista della tua zona che è stato formato secondo Liebscher & Bracht. Se preferisci essere attivo da solo, puoi anche premere alcuni dei punti della nostra terapia del dolore con il nostro set di pulsanti appositamente sviluppato. 

Tuttavia, alleviare il dolore è solo il primo passo. Vorremmo darti tutto a portata di mano in modo che tu possa ridurre o addirittura eliminare il tuo dolore a lungo termine. Per questo, è estremamente importante che tu faccia regolarmente i nostri esercizi, ad esempio gli allungamenti del collo di bottiglia e i massaggi di rotolamento della fascia. Il nostro modello di esercizio Ina spiega quanto sia importante l’allenamento regolare nel video nel primo capitolo. I movimenti di alta qualità della nostra terapia del movimento hanno già aiutato molti pazienti con fibromialgia ad aumentare enormemente il loro benessere nonostante la malattia dolorosa.  

Anche la dieta gioca un ruolo importante. Si presume che il cosiddetto stress ossidativo sia aumentato nella fibromialgia. Di conseguenza, il tuo corpo deve affrontare un gran numero di atomi di ossigeno aggressivi, i radicali liberi. Si consiglia quindi una dieta ricca di ingredienti antiossidanti. Questi si trovano principalmente in frutta e verdura.

Il problema è che molti alimenti ora contengono molti meno micronutrienti rispetto a qualche decennio fa. Per questo motivo, una dieta equilibrata spesso non è sufficiente per prevenire l’acidificazione, le carenze vitaminiche o le strozzature nell’apporto di minerali. Consigliamo quindi ai nostri pazienti un integratore alimentare di alta qualità. Supporta il corpo in

  • essere in grado di assorbire più acqua nella sua fascia, che può favorire la mobilità e ridurre la tensione,
  • per ricostituire le sue riserve di nutrienti con le più importanti vitamine, minerali e oligoelementi
  • per rigenerare la struttura delle sue articolazioni, la colonna vertebrale così come i muscoli e la fascia (tendini, legamenti, capsule).

Scopri di più sui nostri integratori alimentari qui

Approcci terapeutici convenzionali per la fibromialgia

Nella medicina convenzionale, la sindrome fibromialgica viene trattata con una combinazione di tre diversi approcci (multimodale), che include anche un’ampia formazione del paziente:

  • terapia medica,
  • terapia non farmacologica, di solito sotto forma di fisioterapia con speciale allenamento funzionale, integrata da forme di terapia fisica (freddo, caldo)
  • e psicoterapia.

I medici hanno registrato le rispettive raccomandazioni per il trattamento della sindrome del dolore nella cosiddetta linea guida S3.

È importante che ascolti i tuoi sentimenti e il tuo benessere e combini esattamente le opzioni di trattamento che ti aiuteranno meglio. La nostra terapia del dolore ti offre un’offerta di auto-aiuto tra cui scegliere, con la quale puoi eventualmente ridurre la quantità e la dose dei tuoi farmaci e antidolorifici e non dover più fare affidamento sulle indicazioni del tuo medico per la fisioterapia.

Terapia farmacologica:  nella maggior parte dei casi, i farmaci contro la depressione, ovvero gli antidepressivi, vengono utilizzati per trattare la fibromialgia. Ma spesso i farmaci funzionano o aiutano in modo diverso nei diversi pazienti e solo la combinazione di più farmaci mostra un effetto. 11)

I farmaci standard sono speciali antidepressivi a basse dosi, i cosiddetti antidepressivi triciclici come l’amitriptilina. Bloccano la ricaptazione della serotonina e/o della noradrenalina. Questo ha lo scopo di aumentare la capacità di concentrazione e contrastare i disturbi della concentrazione. 12)  Vengono utilizzati anche agenti contro l’epilessia, come il pregabalin. Alcuni studi hanno dimostrato l’efficacia dell’amitriptilina e della duloxetina. In generale, tuttavia, la causa della sindrome del dolore può essere trattata solo male o per niente efficacemente con i farmaci. Lo stesso vale, ovviamente, per l’uso di antidolorifici o addirittura di cortisone, che hanno una lunga lista di effetti collaterali.

Misure non farmacologiche:  quando si tratta di opzioni terapeutiche senza farmaci, la fisioterapia e la fisioterapia sono in cima alla lista. Per molti pazienti, questo porta già i primi miglioramenti del dolore a muscoli e tendini attraverso uno speciale allenamento funzionale, ma di solito i terapisti non sono in grado di alleviare i sintomi in modo soddisfacente. Inoltre, la fisioterapia o la fisioterapia devono sempre essere prescritte da un medico. Con il nostro metodo puoi diventare attivo da solo e i nostri terapisti ti supporteranno se hai bisogno di aiuto.

Altre terapie e applicazioni sono talvolta sconsigliate dai medici nella “terapia della fibromialgia basata sulle linee guida”. Questi includono la chiropratica, la terapia laser, la terapia del campo magnetico o la stimolazione transcranica a corrente continua. 13)

Nuovi studi mostrano che l’agopuntura in punti selezionati individualmente allevia i sintomi dei pazienti con fibromialgia. 14)  Tuttavia, qui i costi e la durata del trattamento sono relativamente elevati. Inoltre, ha bisogno di alcune applicazioni prima che si verifichi un effetto. Lo stesso vale per un trattamento TENS. TENS sta per stimolazione nervosa elettrica transcutanea. Il dolore viene trattato con impulsi elettrici. In uno studio controllato con placebo, è stato ottenuto un miglioramento a breve termine dei sintomi del dolore da movimento. 

5. Esercizi per tutto il corpo


Tu stesso sai meglio quali parti del tuo corpo sono i tuoi sintomi peggiori in questo momento. È meglio iniziare da lì, ma non esagerare o fare troppi esercizi diversi contemporaneamente. Si prega inoltre di pazientare: ci vorranno diversi mesi prima che gli esercizi si sviluppino completamente. Abbiamo messo insieme diversi esercizi dalla testa ai piedi in modo che tu possa scegliere l’esercizio giusto per te. Se non conosci i nostri esercizi, leggi prima le nostre note sugli esercizi sotto le caselle. Allora puoi iniziare subito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *