Dolore ai flessori dell’anca e fibromialgia

Mentre la fibromialgia non è ancora stata considerata una forma di malattia autoimmune, è spesso associata a condizioni autoimmuni correlate come il lupus e l’artrite reumatoide. Gli scienziati non sono ancora sicuri di ciò che provoca la condizione per il dolore cronico, anche se ci sono state alcune ipotesi. Uno di questi associa la fibromialgia al gruppo sanguigno. Il tuo gruppo sanguigno può determinare se soffri di questa condizione nel dolore cronico?

In che modo contribuisci alla fibromialgia per il tuo gruppo sanguigno?

Il tipo O è il gruppo sanguigno più comune al mondo. Alcuni esperti suggeriscono che i pazienti con fibromialgia con gruppo sanguigno O possono vedere reazioni positive quando seguono una dieta priva di grano per un lungo periodo di tempo. Inoltre, questo non affronta la questione se la fibromialgia sia più vulnerabile a quelle di tipo O.

Potresti aver trovato diversi articoli e post sulla fibrodiet più raccomandata. Mentre alcuni pazienti concordano sul fatto che queste diete hanno successo per loro, altri hanno un risultato diverso. La verità è che per la fibromialgia non esiste ancora un trattamento chiaro. Apportare alcune modifiche alla dieta e allo stile di vita può comunque aiutare ad alleviare i sintomi, forse un po ‘di più.

nel sommario

D’Adamo, autore di un libro che esamina la relazione tra gruppo sanguigno e fibromialgia, ha affermato che il gruppo sanguigno è la chiave per comprendere la malattia. Aiuta a sbloccare la porta dei misteri della malattia e il loro impatto sulla salute, la vitalità fisica, la longevità e la forza emotiva del paziente. Il gruppo sanguigno ti aiuta a determinare la sensibilità della malattia, il tipo di cibo che puoi consumare e la frequenza con cui devi esercitarti per combattere la malattia. Questo perché la tua forma di sangue è una variabile nel tuo livello di energia, nell’efficienza di bruciare calorie nel tuo corpo, nella tua risposta emotiva alla pressione e persino nella tua personalità.

Nonostante tutte le informazioni raccolte, non ci sono prove sufficienti che qualsiasi forma di sangue aumenti il ​​rischio di fibromialgia. Tuttavia, è importante notare che la ricerca di D’Adamo è in qualche modo vicina allo studio della medicina tradizionale cinese (MTC). In generale, la consistenza del sangue di una persona è un elemento importante della medicina cinese e può aiutare a determinare il tipo di cura di cui l’individuo ha bisogno. Allo stesso modo, per affrontare il tuo dolore cronico, il tuo gruppo sanguigno può determinare la migliore dieta e stile di vita.

Ma il suo libro offre molte valide soluzioni dietetiche che possono aiutare i pazienti fibromialgici a far fronte ai sintomi, comprese altre malattie simil-fibromialgiche Facebook Twitter Email Condividi

Condividi questo post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Content is protected !!