Il dispositivo dei ricercatori USP riesce a eliminare il dolore da fibromialgia

Creato dall’Institute of Physics dell’USP di São Carlos, combina laser ed ultrasuoni e viene applicato nel palmo delle mani; il dolore è cessato nel 90% dei casi

Il trattamento Sonic Photo viene applicato sulle mani, ma ha un effetto su tutto il corpo.

Un trattamento innovativo contro la fibromialgia creato e applicato dai ricercatori del gruppo di ottica dell’Istituto di fisica di São Carlos (IFSC / USP), è riuscito a eliminare il dolore della fibromialgia nel 90% dei pazienti, secondo il ricercatore Antonio Eduardo de Aquino Junior, che ha guidato la ricerca.

Sottolinea che non è una cura per la malattia, che è considerata cronica, ma un trattamento che può migliorare la qualità della vita dei pazienti.

“Con il trattamento, ci sono persone che hanno trascorso periodi di 30 giorni senza dolore e altri, fino a 3 mesi”, dice.

“Il trattamento evita l’uso di una serie di farmaci, come analgesici, antinfiammatori e antidepressivi, comunemente usati per questo problema”, aggiunge.

La fibromialgia è caratterizzata dal dolore in 18 punti del corpo, simmetricamente. Tra gli altri sintomi ci sono affaticamento cronico e sonno non riparatore. È una malattia di causa sconosciuta, associata al sistema nervoso centrale e al meccanismo che controlla il dolore.

Il trattamento dell’USP si chiama Sonic Photo e coordinato dal professor Vanderlei Bagnato. È realizzato da un’apparecchiatura, considerata pioniera nel mondo, sviluppata dal team dell’Istituto di Fisica, che realizza l’applicazione coniugata di ultrasuoni e laser terapeutici, di bassa intensità. Sia il protocollo di trattamento che il dispositivo utilizzato sono considerati non pubblicati, secondo il ricercatore.

Il trattamento tradizionale, che è la fisioterapia, viene eseguito in siti di dolore, chiamati punti trigger o punti teneri. Il trattamento Sonic Photo viene applicato su tutto il palmo, in soli 3 minuti ciascuno, due volte a settimana. Sono necessarie dieci sessioni.

“I pazienti con fibromialgia hanno un numero maggiore di cellule sensoriali nelle mani rispetto alle persone che non hanno la malattia, quindi usiamo i palmi delle mani come gateway per il trattamento”. L’azione leggera a contatto con il tessuto cellulare produce ATP, che è energia, di conseguenza riduce l’affaticamento del paziente. Sebbene l’applicazione sia solo nei palmi delle mani, l’effetto del trattamento è sistemico, cioè colpisce tutto il corpo “, spiega.

Sottolinea che l’applicazione di ultrasuoni e coniugati laser potenzia l’azione antinfiammatoria di entrambe le risorse, promuovendo l’equilibrio nel corpo e, di conseguenza, controllando il dolore.

Si prevede che le apparecchiature raggiungeranno le cliniche mediche entro la metà dell’anno, secondo il ricercatore.

Al momento, ci sono due punti di servizio a São Carlos, a circa 230 km da San Paolo, dove si trova l’università. Uno di questi è l’unità di terapia fotodinamica, a Santa Casa da Misericórdia de São Carlos. Ulteriori informazioni possono essere ottenute chiamando il numero (16) 3509-1351. Le sessioni sono gratuite. L’altra sede è la clinica Multifisio, dove viene addebitata una commissione simbolica di circa $ 40. Il numero di telefono di contatto è (16) 99762-727

Condividi questo:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *